Tipologie di abrasivi


Gli abrasivi si suddividono in due grandi famiglie:

 

Abrasivi utilizzati a perdere


Fanno parte di questo gruppo, abrasivi di basso costo che normalmente per questo motivo non vengono recuperati o abrasivi che, utilizzati una prima volta, si polverizzano al punto tale da non essere pià riutilizzabili.

Gli abrasivi cosà come Sabbia silicea, carbonato di calcio, quarzo, scarto di fonderia vengono usati in cantieri, all'aperto, su manufatti di ogni genere (ferro , acciaio , cemento armato , legno etc.) per ottenere, oltre alla pulizia del supporto, una rugosità che normalmente risulta necessaria per un migliore ancoraggio delle vernici che verranno applicate successivamente.
Questi tipi di abrasivi vengono utilizzati con le tradizionali sabbiatrici a getto libero i modelli di sabbiatrici SABIX, SABIX PLU, SCOMPLETE BALSTER ( tutte le versioni), MODULAR che, se potenziate di kit umidificatore, possono eliminare il problema legato alla polvere generata dal processo di sabbiatura tramite l'iniezione di acqua nella miscela aria-abrasivo.

BICARBONATO DI SODIO
Viene utilizzato a perdere ove necessario eseguire una pulizia senza aggredire e quindi, senza creare una rugosità sul supporto trattato in quanto, la sua caratteristica principale consiste nel fatto di essere pià tenero di numerosi supporti (marmo, ferro, acciaio, vetro etc.). Grazie a questa particolarità, il bicarbonato di sodio viene utilizzato spesso per eliminare completamente la polvere, generata durante le seguenti operazioni:



Il BICARBONATO DI SODIO viene immesso sul mercato disponibile in 2 tipi di granulometria: grossa e fine.
Il bicarbonato con granulometria grossa pià costoso, può essere sparato con una sabbiatrice Modular con serbatoio da 60 a 280 lt., con una Sabix, con una Water blast 60/120/200.
Queste macchine permettono di ottenere una regolazione precisa del prodotto e, in caso di necessità, potenziate con il kit umidificatore permettono l'abbattimento totale della polvere tramite l'aggiunta di acqua nella miscela aria-abrasivo.

torna a TIPOLOGIA DI ABRASIVI

Abrasivi recuperabili



Gli abrasivi recuperabili e quindi utilizzabili pià volte sono i seguenti:


Questi abrasivi sono disponibili presso di noi o sul mercato in diverse granulometrie espresse in alcuni casi in mesh e in altri casi in micron a secondo delle tipologie o delle case produttrici.
Gli abrasivi recuperabili sono normalmente molto pià costosi rispetto a quelli usati a perdere e risultano convenienti solo nel momento in cui vengono riutilizzati. Il riciclo dell'abrasivo implica l'utilizzo di un sistema che depolveri e selezioni lo stesso in maniera che quando viene proiettato nuovamente sulla superficie da trattare, abbia un effetto e determini un risultato simile ogni volta.

Riutilizzare un abrasivo recuperabile senza aver eseguito una selezione e una depolverazione dello stesso, significa, ogni volta, proiettare una quantità sempre maggiore di impurità penalizzando la resa, aumentando la quantità di polvere durante la sabbiatura e arrivare a dover eliminare completamente l'abrasivo utilizzato perdendo i vantaggi del recupero e del minor smaltimento dei rifiuti che, nel caso di utilizzo del sistema di selezione e depolverazione, si riduce all'abrasivo esausto e a quanto eroso dalla superficie.

 

torna a TIPOLOGIA DI ABRASIVI